Boccone amaro

15390784_1683763571914057_1792154535357025068_n

Avete presente l’amara sensazione che si prova quando siamo vicinissimi all’obiettivo e questo ci sfugge da sotto al naso? Il morso alla bocca dello stomaco che rende il respiro superficiale? Bene, ora moltiplicate il tutto, perché è molto peggio se, come invece è successo a me, l’obiettivo è stato raggiunto e poi viene ceduto a beneficio di una persona che non fa altro che ringraziarti, mentre tu vorresti tapparle la bocca (e togliti ‘sto cappello, che stai dentro a una scuola e sei ridicola, per la miseria!), tornare indietro nel tempo…o prendere a calci te stesso e lei. Mi ci sono volute ore per fagocitare l’ammissione che la colpa è stata mia, per essere stata troppo buona o fessa, che dir si voglia, per non essermi impuntata e aver abbozzato ad una scorrettezza a causa dello stupido, maledetto quieto vivere. Poi scattano i meccanismi di auto convincimento del tipo: La situazione non era poi così allettante altrimenti col cavolo mi sarei comportata nello stesso modo (La volpe e l’uva); Forse l’Universo mi vuol dire che non era quella la strada giusta; Ci saranno occasioni migliori; Dagli sbagli si impara, e via dicendo. Ma tutto ciò cosa c’entra in un blog “a quattro zampe”?

Attenzione, dose di zuccheri in arrivo.15585190_1684033955220352_5941105967208338211_o

Rientro a casa con il dovuto travaso di bile e Saetta mi guarda dal divano. Inizia a scodinzolare e si dispone a pancia all’aria. Come faccio a non sorridere? Mi sento un po’ meglio. La carezzo e mi sento ancora meglio. Decido di portarla in campagna perché ho bisogno di svagare. La osservo. È così buffa quando cammina con quelle sue ginocchia a scatto, eppure va. Corre, annusa, studia, valuta. Sono fermamente convinta che gli animali con la sola presenza ci aiutano ad affrontare le difficoltà, riescono a darci conforto con uno sguardo, perché sanno leggerci negli occhi. Ci mostrano la gioia delle cose semplici, ad esempio il contatto fisico che sottolinea, come ora che mi dorme sulle gambe, il calore e l’affetto reciproci. Dobbiamo cercare di osservarli di più e magari imparare da loro cosa è importante.

 

Annunci

2 risposte a “Boccone amaro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...