L’ottava vita – I nostri animali vivono per sempre, Licia Colò

lottavavita

Descrizione Mondadori

Pupina non c’è più, ma la sua presenza si fa continuamente sentire nella vita di Licia Colò. Non si tratta soltanto dei teneri ricordi o dei piccoli oggetti legati al passato vissuto insieme. È qualcosa di impalpabile e legato al presente. Licia comincia a intuire questa realtà quando una coppia si presenta al cancello della sua casa di montagna. Inaspettatamente, anziché domandare di lei, i due chiedono di poter vedere il luogo dove giace Pupina. Possibile che una storia così comune come quella raccontata in “Cuore di gatta”, si chiede Licia, abbia smosso a tal punto il cuore delle persone? Passa qualche giorno e arriva la risposta: Licia comincia a ricevere centinaia di mail che raccontano storie molto simili alla sua. Inoltre nelle sue giornate fanno capolino una grande quantità di incontri imprevisti, discussioni significative riflessioni profonde che, alla fine, le fanno scoprire il prezioso “testamento” lasciatole proprio dalla sua amata Pupina. Dopo il grande successo di “Cuore di gatta”, Licia Colò racconta il suo intimo e coinvolgente percorso di scoperta del senso ultimo dell’esistenza degli animali domestici nella vita delle persone.

***

Il segreto non è infatti far rivivere materialmente ciò che oggi non c’è più, ma capire che dopo la settima vita in realtà ce n’è un’altra che pochi conoscono. È l’ottava, ed esiste in ognuno di noi, ma esiste concretamente, non in un’idea romantica. L’ottava vita è ciò che ci germoglia dentro e ci cambia, in quanto concentrato di esperienze, ricordi ed emozioni…È quella vita che ci aiuta a crescere ancora di più, che ci insegna a far tesoro delle esperienze passate…È quel concentrato d’amore che ci accompagnerà per tutta la nostra esperienza terrena…È la luce che ci illumina la strada quando pensiamo di averla persa perché è la forza e il ricordo che ognuno di noi porta dentro di colui o colei che non c’è più, essenza umana o animale che sia…

Il mio parere

Questo libro è stato scritto sull’onda del successo di “Cuore di gatta” in cui l’autrice narra il suo rapporto unico con la gatta Pupina. In realtà pensavo di aver acquistato il suddetto, invece leggendo “L’ottava vita” ho subito capito che era altra cosa. Il libro sembra scritto senza particolare ispirazione, a tratti forzato. È un insieme di episodi, spesso scollegati, avvenuti durante la registrazione di programmi televisivi, presentazioni del libro “Cuore di gatta”, che viene menzionato fin troppo, lettere ricevute da lettori ammirati (riportate di sana pianta, chissà se con consenso). Il filo conduttore è la continua ricerca di un messaggio che la gatta perduta, Pupina, le possa mandare mediante episodi, frasi, persone. I dialoghi sono artefatti e un po’ accademici. Ho trovato fastidiosa l’abitudine di menzionare in quasi ogni frase il nome dell’interlocutore; il lettore viene imboccato come se avesse bisogno di ricordare tra chi si svolge il dialogo. Mi è dispiaciuto per i gatti adottati dopo, inevitabilmente e ingiustamente paragonati a Pupina e per quel povero cane che sembra aver vissuto all’ombra della gatta, finché in un’improvvisa illuminazione, Licia decide che anch’egli è degno di un paragrafo dedicato. Tuttavia alcuni episodi sono molto emozionanti e chi ha un amico a quattro zampe non può che apprezzarli e trarne conforto.

Per altri titoli di narrativa torna alla pagina Libri di cani e gatti

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...