Dalla parte di Bailey, W.Bruce Cameron

bailey

Dalla parte di Bailey

Un cane che vive, muore e si reincarna diverse volte, ricordando tutte le esperienze passate. Quando nasce in Bailey incontra Ethan, un bambino che diventa il suo fulcro. I due hanno un legame unico e prezioso.

L’avevamo già fatto: Ethan si arrampicava e si metteva seduto sul dorso di Fiamma […] Aprì il cancello e montò in groppa, con un sorriso a trentadue denti.

«Andiamo, Bailey!» mi chiamo, dall’alto.

Lo seguii, un po’ imbronciato. Non mi andava che adesso fosse Fiamma a ricevere tutte le sue attenzioni, non mi piaceva essere tanto lontano dal ragazzo, costretto a camminare accanto a quell’enorme creatura che, ormai l’avevo capito, era stupida non meno delle altre. Ma soprattutto non gradii quando, alzando la coda, Fiamma mollò in mezzo alla strada una montagna di cacca che mi mancò per un pelo. Ci feci una pisciatina sopra, perché dopotutto ormai apparteneva a me, ma avrei potuto giurare che il cavallo l’avesse fatto apposta.

Bailey impara molto e diventa un vecchio cane.

Poche settimane dopo, mentre ero in giardino e cercavo di far capire a uno dei miei fratelli chi era il capo, mi fermai e mi accovacciai per terra a fare i bisogni: solo allora mi accorsi che ero una femmina! Annusai stupefatto la mia urina, lanciando un ringhio di avvertimento quando mio fratello provò a montarmi addosso. Com’era possibile che io, Bailey, fossi una femmina? Il fatto era proprio questo: non ero Bailey.

Bailey, ora Ellie, cane poliziotto, vive una nuova emozionante, appagante vita, dove non manca l’amore, ma il suo pensiero torna spesso a Ethan. Quando si scopre di nuovo cucciolo, cede allo sconforto. Perché è tornato? Ha forse uno scopo, quindi?

Per dirla tutta ero scoraggiato. Non riuscivo proprio a capire cosa mi stesse succedendo, perché ero di nuovo un cucciolo? La sola idea di dover passare un’altra volta attraverso tutta la fase dell’addestramento mi faceva disperare. Mi sentivo un cane cattivo.

«Cos’ha che non va, è malato?» sentii un uomo chiedere, un giorno.

«No, gli piace stare per conto suo, tutto qui» rispose il Colonnello.

Si convince sempre più di avere qualcosa da risolvere per non dover più tornare. Sente di dover fare qualcosa per Ethan…sì, lui è l’unico con cui era rimasta una faccenda in sospeso…

Ho amato questo romanzo. La sensazione costante è stata quella di essere entrata in un mondo parallelo, ho viaggiato nel tempo, attraverso l’anima di Bailey, ho vissuto insieme a lui le sue vite. Una storia accattivante, originale, narrata in modo coinvolgente dove non mancano spunti di riflessione su amore, morte, reincarnazione, maltrattamenti sugli animali, amicizia. Un libro a tratti ironico, che non esclude la sensibilità e il senso della vita.

Altri romanzi su cani e gatti

Ti do una zampa

Il Gentilcane

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...