Il Gentilcane – Recensione a cura di Alessandra Consoli

domenica 15 novembre 2015

La recensione del giorno: “Il gentilcane” di Giulianna D’Annunzio

IL GENTILCANE
di Giulianna D’Annunzio
Spunto Edizioni, 2015, pag.105
Genere: narrativa italiana

Il romanzo d’esordio di questa autrice promette di essere da subito una bellissima lettura. La scrittrice è un’insegnante di educazione fisica e l’intento educativo di questo libro, pur non essendo palese, è sicuramente forte. Consigliamo la lettura a tutti, anche ai bambini, magari a scuola. Pedro, questo è il nome del gentilcane, può essere il nostro cucciolo, o quello che sogniamo di adottare; è simpatico, giocherellone, premuroso con i suoi simili, attento ai suoi umani. Parla la nostra lingua, o almeno ci piace crederlo e non conoscendo il nome di chi incontra, ne sceglie uno per ciascuno. Così Lungo sarà il gentile ragazzo che lo salverà insieme ai suoi fratelli e colui che gli troverà una casa e Mia l’umana che lo accoglierà. Pedro ama rotolarsi nella sabbia o sul prato, si definisce un po’ cane da salotto e un po’ cane da guardia, è sicuro di se e scanzonato. Vi siete mai chiesti se il vostro cane parla, è capace di rispondervi, di pensare tra sé e sé? Questo libro tenta di darvi una risposta o quantomeno ci piace pensare che lo sia, che il nostro migliore amico su quattro zampe sia più saggio di noi che spesso ci perdiamo dietro ad affanni inutili e sacrifichiamo la vera essenza della vita.

Pubblicato da Paola Alessandra Consoli a 11/15/2015 08:30:00 PM

Annunci